5M9A9055-MedQ-15

Una piacevole chiacchierata tra il giornalista Saverio Montingelli, l’arbitro di serie A Paolo Tagliavento ed il capitano della Nazionale Calcio Amputati Francesco Messori ha aperto la serata di Martedì 26 giugno in un clima piacevole e confidenziali, con la piazza gremita ed una fan di Francesco Messori che è addirittura salita sul palco durante l’intervista. Paolo e Francesco, due facce della stessa medaglia, il giocatore e l’arbitro, con tante cose in comune. Due persone che nel calcio hanno entrambe realizzato un sogno, così come da loro stessi definito, Paolo perché ha avuto la fortuna di essere uno dei 20 arbitri nazionali di serie A su circa 35.000 arbitri che si contano in Italia, Francesco perché attraverso il calcio ha sfondato la barriera della disabilità, e realizzato il sogno di fondare una squadra di calciatori diversamente abili. Entrambi si trovano in un momento della loro vita che rappresenta una svolta, Paolo perché giunto a fine carriera, Francesco perché finalmente sta vedendo realizzato il suo progetto di una squadra di calcio paralimpica, che parteciperà alle prossime olimpiadi del 2020 come squadra ospite, ma che è seguita a vista dalla Uefa e dalla Fifa, e Francesco spera e crede di potere definitivamente entrare in Olimpiade nel 2024. Entrambi innamorati di Cattolica, ed attaccati a questa città che ha dato loro tanto, a Paolo da ragazzino, a Francesco pure, perché a Cattolica qualcuno ha creduto in lui (l’Associazione Culturale Rimbalzi Fuori Campo) ed è da qui che è partito tutto.

Advertisements